Esercitazioni Paleografiche: Lettura e Trascrizione

 

 

Scarica la brochure dell’iniziativa

 

Il corso, si propone di introdurre alla lettura delle principali forme di scrittura di età medioevale e moderna (secc. XI-XVIII) e alla conoscenza delle principali tipologie documentarie utili per la ricerca, conservate in Archivio Storico e nella Biblioteca Diocesana.
L’obiettivo finale è quello di stimolare un interesse per la ricerca storica locale, condotta su fonti archivistiche e bibliograche antiche, sia essa rivolta alla storia della Chiesa o ad altri aspetti.

Come tale, non è da intendersi come un corso di paleografia di stampo accademico, che ripercorre la storia della scrittura, bensì come un corso di carattere pratico, basato interamente sulla lettura di documenti, così da conoscerne gli aspetti grafici, linguistici e formali, e riflettere sulla diversa qualità di informazioni offerta dalle varie tipologie documentarie.

Il corso si articola in otto lezioni settimanali della durata di due ore ciascuna e richiede come base una discreta conoscenza del latino e dei principali aspetti della storia locale.

Le esercitazioni si svolgono su riproduzioni dei documenti e talvolta su originali, per una prima familiarizzazione con il materiale antico. Contestualmente all’esercizio di lettura, si offriranno le principali informazioni sugli strumenti utili per la ricerca d’archivio.

Nella prima lezione si proporranno testi a stampa, per introdurre molto gradualmente alla conoscenza di forme di scrittura diversa dalla nostra, e in particolare all’uso dei segni abbreviativi e alla povertà di segni di interpunzione, che rende più difficoltosa la comprensione del testo.

Seguirà la lettura di documenti manoscritti, scelti non  solo  in  rapporto  alle  tipologie  grafiche,  ma anche alla natura dell’atto, così da introdurre alla conoscenza  di  serie  archivistiche,  che  offrono informazioni diverse.

 

VENERDI’ 19 GENNAIO

Incunabolo in volgare con un passo del Vangelo di Luca e una Cinquecentina in latino con un passo dell’Antico Testamento (Libro di Giona).

 

VENERDI’ 26 GENNAIO

Registro di ordinazioni del XVIII sec. con un documento coevo della Cancelleria Vescovile relativo alla costituzione del patrimonio ecclesiastico.

 

VENERDI’ 2 FEBBRAIO

Verbale di visita pastorale del XVI-XVII sec. con relativa relazione preparatoria e decreto finale.

 

VENERDI’ 9 FEBBRAIO

Registro di imbreviature notarili del XIV-XV sec. con illustrazione della pratica del notariato.

 

VENERDI’ 16 FEBBRAIO

Registro censuale del XV secolo, per la gestione amministrativa del patrimonio beneficiale del Vescovo.

 

VENERDI’ 23 FEBBRAIO

Rotulus Episcopatus Bergomi (1258). Cartulario per la registrazione dei diritti dell’episcopato bergamasco.

 

VENERDI’ 2 MARZO

Privilegio ponticio di Innocenzo II e diploma imperiale di Federico Barbarossa del XII sec.

 

VENERDI’ 9 MARZO

Pergamena in carolina, con atto di vendita di fine XI sec.

ISCRIZIONE

La  partecipazione, a carattere gratuito, è a numero chiuso per un massimo di 15 posti.

Chi fosse intenzionato a partecipare è pregato di inviare insieme al suo curriculum vitae et studiorum, una lettera di presentazione di un docente universitario o del proprio parroco, in cui siano esplicite le motivazioni con cui l’interessato si appresta alla frequentazione del corso.

La  candidatura  dovrà  pervenire  entro  il  01 dicembre  2017  ed  entro  il  22  dicembre  sarà comunicata  a  ciascuno  l’effettiva  possibilità  di partecipazione al corso.

Le lezioni saranno condotte dal: dott. Sandro Buzzetti (già  archivista  e  bibliotecario  della  Biblioteca Civica Angelo Mai di Bergamo).

 

ORARIO: venerdì 16.00-18.00
SEDE: Biblioteca del Seminario Vescovile Giovanni XXIII (via Arena 11 – Bergamo)
Per ulteriori informazioni contattare l’Archivio Storico Diocesano: tel. 035.278218/ fax. 035.278250
www.archiviostoricodiocesibg.it