Attività

L’Archivio Storico Diocesano concentra la sua attività nelle seguenti direzioni:

  • Studio e redazione di inventari per agevolare l’accesso ai fondi documentari conservati.
  • Apertura quotidiana  alla consultazione, con relativo servizio di sorveglianza e consulenza, a studiosi, ricercatori, laureandi, ecc.
  • Promozione e partecipazione in progetti di ricerca, tesi a valorizzare lo studio e la conoscenza della storia della Chiesa di Bergamo.
  • Organizzazione e coordinamento di attività culturali in relazione all’archivistica ecclesiastica, in  specie quella  parrocchiale.

Le ragioni di questo impegno trovano una chiara espressione in quanto la Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, ha sottolineato con la lettera circolare del 2 febbraio 1997: “Nella mens della Chiesa gli archivi sono luoghi della memoria delle comunità cristiane e fattori di cultura per la nuova evangelizzazione. Sono dunque un bene culturale di primaria importanza, la cui peculiarità è nel registrare il percorso fatto lungo i secoli dalla Chiesa nelle singole realtà che la compongono (…). Lo studio documentato e non pregiudizievole del proprio passato rende la Chiesa più “esperta in umanità” poiché ne fa conoscere lo spessore storico e parimenti le permette di riconoscersi nella sua necessaria, pluriforme e continua opera di inculturazione e acculturazione. Tale indagine, che procede dalla ponderata raccolta di ciò che è documentabile giova al fine di prospettare un futuro fondato sui contributi della Tradizione dove la memoria è anche profezia“.