Patrimonio

 

Il patrimonio documentario dell’Archivio Storico Diocesano, occupa circa 1000 metri lineari di scaffalature e comprende i fondi della Curia Vescovile e di altre istituzioni ecclesiastiche della Diocesi ad essa contigui: quello della Mensa vescovile, del Tribunale ecclesiastico e del Capitolo della Cattedrale; nonché taluni fondi aggregati quali l’Archivio gentilizio Grumelli Pedrocca o quello del Castello di Gromo. Fanno anche parte del patrimonio documentario diocesano archivi di alcune associazioni o di singoli sacerdoti o laici come Nicolò Rezzara, mons. Francesco Vistalli, don Giuseppe Rota e ing. Elia Fornoni.
Depositati pure presso questo istituto sono l’Archivio Storico della parrocchia di S. Alessandro della Cattedrale (costituita solo nel 1805 inglobando le sopresse parrocchie cittadine di San Lorenzo, San Pancrazio, San Cassiano, San Michele all’Arco, Sant’ Eufemia, San Salvatore) e quello di Sant’Agata al Carmine (soppressa nel 1966). Annessi a questi ultimi, vi sono inoltre i fondi del Consorzio della Fabbrica della Cattedrale e del Consorzio di San Lorenzo.
Costituiscono infine, parte del complesso archivistico, anche alcune serie o singoli pezzi, provenienti da altre parrocchie o monasteri o enti della Diocesi, che per esigenze di conservazione o per volontà vescovile, sono stati qui depositati: è il caso delle pergamene della parrocchia di Santa Grata inter vites o del famoso “Innario” del monastero di Santa Grata in Columnellis o dello schedario dell’Ospedale militare della Clementina.
Per consultare tutto il patrimonio, in maniera più approfondita e dinamica, rimandiamo alla banca dati informatizzata, accessibile attraverso i pc della sala studio.

Qui di seguito il prospetto d’insieme dei Fondi Archivistici e della loro organizzazione interna per serie.

1. Fondo Curia Vescovile di Bergamo
2. Fondo Tribunale Ecclesiastico di Bergamo
3. Fondo Mensa Vescovile di Bergamo
4. Fondo del Capitolo della Cattedrale di Bergamo
5. Fondi Privati