Ultime Notizie

 

BORSA DI TIROCINIO

Si comunica che è stato pubblicato il bando per la Borsa di Tirocinio alla memoria di “Mons. Antonio Pesenti “ VIII edizione (2017), per lo svolgimento di uno stage post laurea presso l’Archivio Storico Diocesano di Bergamo. Scadenza presentazione domanda 31 maggio 2017.

EVENTI

Venerdì 16 giugno 2017 ore 15.30, presso la Sala Papa Giovanni XXIII della Curia Vescovile di Bergamo (piazza Duomo 5) si presenterà il volume XCVIII delle Chartae Latinae antiquiores, a cura di Maddalena Modesti, edito dalla Urs Graf Verlag di Zurigo. Incontro in memoria di Andrea Zonca e Vincenzo Marchetti.

INCONTRI FORMATIVI

On line il programma degli incontri: “LE RETI DELLA MEMORIA: corso per addetti agli archivi e alle biblioteche parrocchiali”, che si è svolto da sabato 4 marzo 2017 all’ 8 aprile 2017 presso il Seminario Vescovile “Giovanni XXIII”. Clicca qui per scaricare l’abstract della lezione di ALESSANDRA VERONESE tenutasi sabato 08/04/2017.

TESI

Si segnala la tesi: “I corali dell’Archivio Storico Diocesano di Bergamo (sec. XV-XVI)” a cura della dott.ssa Elena Villa, discussa presso l’Università degli studi di Milano nell’anno accademico 2015/16. Copia della tesi è disponibile per la consultazione nella sala studio dell’Archivio.

RESTAURI

On line la nuova sezione “Restauri” con il diario dell’intervento conservativo e di restauro sugli Antifonari del Capitolo della Cattedrale. Contattando l’Archivio è possibile effettuare visite guidate al laboratorio dove gli antifonari sono attualmente in corso di restauro.

DIDATTICA

Anche per l’anno scolastico 2016-2017, in collaborazione con la Fondazione A. Bernareggi, si propongono due percorsi didattici tra arte e storia per le scuole secondarie di primo (La parola in canto e immagine) e secondo grado (La storia: tra inchiostro e colore).

PATRIMONIO

Nel mese di marzo 2016 è terminato il lavoro di regestazione dei primi tre raccoglitori delle pergamene del Fondo del Capitolo della Cattedrale di Bergamo a cura del dott. A. Zonca (241 atti dal 806 al 1613). Nella pagina dedicata al Patrimonio è disponibile l’inventario, corredato di indici, in formato pdf. Clicca qui per scaricare il file.